Nero su bianco

Commenti: Nessun Commento

Vuoi un consiglio?

 

Non firmare nulla a scatola chiusa!

 

Firma un contratto… ma prima leggilo molto bene!

E’ un contratto privato che ha valore… per cui leggilo bene prima di firmarlo e chiedi tutte le delucidazioni del caso.

Firmare un contratto ti risparmierà un sacco di problemi nel caso qualcosa vada storto.

Ricordati sempre che la cessione di un cucciolo di razza, all’atto pratico, è una compravendita a tutti gli effetti e che quindi ricade sotto il Codice Civile.

Il contratto che deve essere scritto a caratteri leggibili deve essere LIMPIDO e riportare esattamente ciò che si è concordato verbalmente.

Il contratto deve essere redatto in duplice copia, firmato da entrambe le parti all’atto della cessione del cucciolo (o in altro momento, a seconda degli accordi).

Una copia la tiene l’allevatore, l’altra copia viene consegnata al nuovo proprietario.

Ricordati  che spesso sono previste anche delle penali per il non rispetto delle condizioni di cessione.

 

Ma com’è fatto un contratto?

 

Non esiste un “modello” associativo di contratto in Italia… uguale per tutti, però ti posso dire che un buon contratto dovrebbe riportare la seguente dicitura:

1) i dati dell’Allevatore

  • nome e cognome
  • indirizzo di residenza e domicilio se diversi
  • numero di telefono
  • codice fiscale
  • nome dell’associazione a cui è iscritto e relativo numero socio
  • nome dell’affisso

2) i dati del nuovo proprietario

  • nome e cognome
  • indirizzo di residenza e domicilio se diversi
  • numero di telefono
  • codice fiscale

3) i dati del Gatto Siberiano

  • nome 
  • razza 
  • colore 
  • sesso 
  • qualità (compagnia-riproduzione-expo)
  • data di nascita 
  • dati identificativi del padre del Gatto
  • dati identificativi della madre del Gatto
  • numero di registrazione (o numero di pedigree se già disponibile) 
  • numero di microchip

4) obbligazioni dell’allevatore

In questa sezione l’Allevatore dichiara quali sono i suoi obblighi nei confronti del Gattino e quali sono le garanzie che decide di apporre suo cucciolo (es. controlli veterinari,…)

5) obbligazioni del nuovo proprietario

In questa sezione vengono esplicate le obbligazioni della nuova famiglia come ad es. clausole di sterilizzazione, divieto di cessione a terzi del Gattino senza esplicito consenso da parte dell’Allevatore, obbligo delle eventuali comunicazioni di interventi veterinari o di terapie.

******

Oltre al contratto, ti consiglio come ulteriore misura cautelare, di richiedere non solo il libretto veterinario del Gattino firmato e timbrato riportante le due vaccinazioni obbligatorie, ma anche un certificato rilasciato direttamente dal Veterinario che segue l’Allevamento da te scelto.

Chiedi se è possibile toccare con mano i genitori ed eventualmente i fratellini, pretendi almeno di guardare le loro fotografie, e assolutamente chiedi di visionare i pedigree dei genitori… eventualmente chiedine anche una copia.

Ma Se…

 

Se per sfortuna addotti un Gattino con difetti gravi… l’Allevatore dovrebbe riprendersi indietro il Gattino restituendoti i soldi, oppure potete concordare l’eventuale sostituzione del cucciolo.

Se all’arrivo a casa il tuo Gattino ha un aspetto malato, portalo immediatamente dal tuo Veterinario e cerca… di scoprirne il motivo; e se per caso salta fuori un problema medico, chiama l’Allevatore e spiegagli nel tono più diplomatico possibile… il problema…

E’ probabile che l’Allevatore non vi abbia dato di proposito un Gattino ammalato o comunque con problemi, e quindi sarà lui stesso a chiederti di restituirglielo al più presto.

Se però le tue ricerche sono state svolte saggiamente, avrai a che fare con un professionista onesto e scrupoloso.

Ecco perchè è importante raccogliere più informazioni possibili

sull’Allevatore che scegli.

 

 

 

 

Lascia un commento

Benvenuto , oggi è giovedì, 23 maggio 2019